L’ARTE DI FARE DOMANDE

L’ARTE DI FARE DOMANDE

0

 

kyc2

 

Ciao e ben ritrovato/a…..

Oggi voglio raccontarti il mio pensiero rispetto a questa straordinaria capacità: saper fare a se stessi e agli altri, “Domande di Qualità”.

Voglio iniziare questo nuovo post, con un assioma che ritengo essere una disarmante verità:

“ DOMANDE DI QUALITÀ’, PRODUCONO UNA VITA DI QUALITÀ’”

Infatti, in base alle domande che ci poniamo, definiamo la vita che viviamo.

Se ad esempio, ti poni domande in questi termini: “troverò mai la donna della mia vita, essendo grasso”? Sicuramente stai utilizzando una formulazione non corretta e non efficace. A questa domanda, infatti, la tua mente come e cosa risponde? Probabilmente, molto probabilmente, risponderà con affermazioni del tipo: “no, non la troverai perché sei troppo grasso”…..

Cosa voglio dire con questo esempio? Semplicemente che il tuo focus ti fornirà il “perché” avvengono determinate situazioni, invece di concentrarsi sul “come” poter risolvere il problema. La domanda, quindi, dovrebbe essere posta e riformulata in modo efficace.

Come poterci riuscire? Semplicemente utilizzando questa forma:

“COME POSSO FARE A…..”.

Rispetto ad esempio, al sentirti in sovrappeso, potresti chiederti:

“cosa posso fare, oggi, per diventare più magro”?

Questa domanda, così costruita, ti permetterà di modificare il tuo focus mentale concentrandoti sulla soluzione e non più sul problema.

Ricordi vero l’assioma iniziale con il quale ho aperto questo post?

“Domande di qualità, producono una vita di qualità”.

Ricorda sempre questa importante regola:

“Le domande che contengono al loro interno, un “Perché”, tenderanno a farti focalizzare sul problema, producendo l’unico risultato di aumentarlo e rafforzandolo”.

Non hanno e non portano alcun tipo di risposta di qualità. Molto meglio, e molto più efficace quindi, porti domande che contengano il “COME”.

“Come posso risolvere questo problema e star meglio”?

Queste domande, sono molto più efficaci proprio perché ci aiutano a dirigere il focus mentale sulle “Soluzioni” e non sul “Problema”.

images (1)

Focus mentale, domande di qualità, così da gestire al meglio il nostro Dialogo Interno, rappresentano le strategie che ti permetteranno di vivere una vita di qualità. Riuscirai così a gestire i tuoi Stati d’Animo.

Ricorda che, grazie alle domande che ti poni, potrai:

  • Cambiare Focus e Stato d’Animo.

Se ad esempio mi chiedessi: “perché mi sento sempre tanto sfortunato con le donne?”

In questo modo, continuerò a concentrarmi proprio sul fatto di essere sfortunato. Riuscirai, e questo te lo garantisco, a trovare il motivo per il quale ti senti sfortunato. con le donne. Continuerai a rimanere in uno stato di sfigato. La domanda antidoto sarà:

“come posso sentirmi più sicuro”?

Come puoi notare, evito l’espressione “meno depresso”. Se infatti continuassi a ripetere il problema, continuerei comunque a focalizzare la mia attenzione sulla depressione e non sulla soluzione. Ammetterai, in questo modo, di essere depresso.

  • Recuperi ciò che avevi cancellato

Nel momento in cui ci poniamo domande non di qualità, cancelliamo una serie di verità che smentiscono la realtà. Se ti senti depresso, stai ad esempio cancellando tutte le ragioni per le quali potresti, invece, sentirti felice. Comprendi vero????

  • Le domande di qualità ci fanno attingere a risorse importanti

Una domanda del tipo: “come posso modificare questa situazione”, ti permetterà di accedere a risorse importantissime già presenti dentro di te. Sicurezza, coraggio, grinta ecc e ecc.

Come dico sempre, quando lavoro in aula o nelle sessioni di coaching individuali:

“Tutto ciò di cui hai bisogno, è già dentro di te”.

Bene, anche questa volta siamo arrivati alla fine……

Se il post è stato di tuo interesse o ha suscitato in te uno spunto di riflessione sentiti libero di commentare qui sotto, ti risponderò personalmente.

BUONA VITA

Massimo

Continuate a seguirmi qui:
https://www.facebook.com/MassimoRagazzoniFormazioneCoaching
Oppure qui:
http://formazioneragazzoni.it/

Leave a Reply